Due anni (divagazione felina)

Mi chiamo Naka-Naka.

Non è il mio vero nome, ma chissà perché mi chiamano così e in altri mille-mila modi. 

Dei miei primi giorni di vita ho un ricordo vago: mia madre era morbida e affettuosa, ma non faceva altro che ripulirmi in posticini del corpo che avrei preferito restassero segreti, mentre le sorelline e i fratellini erano divertenti e potevo mordicchiarli, ma lottare con loro mi faceva consumare un mucchio di energie, così ero costretta a fare lunghi pisolini.

Mio padre era biondo e bello, o almeno così mi pare; non l’ho incontrato spesso, perché andava e veniva portando sempre dei regali dotati di coda floscia, che la mamma mangiava molto volentieri. Io, sorelline e fratellini preferivamo il latte e personalmente avevo giurato di non masticare mai niente che avesse i baffi come i miei… anche se a dire il vero nella mia casa, allora, li avevano in tanti ed era divertente tenere in bocca i baffuti per un po’ e poi lasciarli scappare via. Umano, allora pensavo fosse il suo nome, li chiamava “ommioddioitopi”, ma io preferivo le “chebellinelelucertoline” e, soprattutto, i “gechimifannosenso”, perché erano trasparenti e non avevo bisogno di bucarli per vedere cosa c’era dentro. Mi bastava tenerli fermi con le zampette e guardarli da vicino mentre si dimenavano.

Purtroppo c’era anche GalloGrangallo, che era il mio nemico giurato, con tutte le GranGalline che non facevano altro che ballargli intorno con i culetti spara-uova per aria. Quei piumati roteavano i piccoli occhi impazziti così velocemente che non riuscivo a capire dove stessero guardando, così era difficile per me evitare i loro becchi, soprattutto quando mi avvicinavo ai Pulcigiallini. Loro mi piacevano,  stavano simpatici pure ai fratellini e alle sorelline e qualche volta siamo riusciti a giocare insieme, erano soffici e facevano dei buffi saltelli sgraziati, perciò noi cercavamo di appiattirli a terra, ma GalloGrangallo cominciava a strillare e allora giù zampate, morsi, coccodì, coccodà e “Pulcigiallini volando”.

Poi ricordo che pian piano, a casa, ha iniziato a fare molto freddo. Vento e acqua venivano dal cielo sempre più spesso e Umano ogni tanto ci portava da mangiare delle palline croccanti e puzzolenti che non mi piacevano; quindi ha iniziato a far sparire le sorelline e i fratellini e io mi sono spaventata. Avevo paura che prendesse anche me prima o poi, così in un giorno di gelo sono andata a nascondermi in mezzo ai Pulcigiallini, perché anche se dormire con loro mi faceva venire prurito dappertutto, stavo veramente al calduccio. Mentre schiacciavo un pisolino, però, una di quelle GranGalline furiose ha coccodeggiato fino a GalloGrangallo, che subito ha drizzato la cresta ed è venuto da me, pronto ad artigliarmi.

Ah, se mi sono difesa! Ho rifilato a quei suoi orrendi pendagli gommosi  due o tre zampate e avrei lottato con tutti i pennuti che mi avessero sfidata, se non fosse arrivato Umano, mi avesse presa con quei suoi manoni gelati e infilata in una scatola con i buchi.

Ero terrorizzata. Ho sentito rumori strani e ho pianto tanto. Poi ho dormito.

Quando la scatola è stata aperta mi sono ritrovata nella nuova casa, insieme ad Umani con nomi strani che sembravano molto contenti di vedermi.

Bè, Pulcigiallini non ce ne sono, ma avventure ne ho vissute tante anche qui, ho combattuto battaglie, ho scalato vette, ho distrutto “noildivanonotiprego” , ho bullizzato il Terrore dei Gommini Supremo, il Veterinario, e cacciato via qualche invasore impertinente.

Com’è, come non è, sono passati due anni, mi hanno riferito.

Mi hanno detto pure che, anche nelle giornate peggiori, io sono capace di suscitare quello chiamano “sorriso”. Mah, sarà pure vero, ma non capisco perché devono baciarmi, che poi mi devo pulire tutta la pelliccia. Almeno riconoscono la mia sublime bellezza, non fanno altro che dirmi che sono “bona”!

Che grezzi!

***

NdA: Due anni di questa piccolotta qui sotto meritavano una storiellina!

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Luca ha detto:

    Complimenti! La tua gatta è stupenda, e la storia è molto carina! Buona serata! 😉

    Piace a 1 persona

    1. Lorella_Co ha detto:

      Grazie Luca, la gattina ringrazia dei complimenti 🙂 ! Per quanto riguarda la storia, contiene tanti elementi reali della storia di questa miciotta avventurosa!

      Piace a 1 persona

      1. Luca ha detto:

        Ciao Lorella, buona giornata! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...